Monaco 2008

Show Report

       Come ormai  da tradizione i primi giorni di Novembre portano il consueto e importante appuntamento della Mostra di Minerali di Monaco, sicuramente la più importante manifestazione del genere in Europa e una delle più importanti a livello internazionale.   Anche quest'anno Monaco e' stato un appuntamento fondamentale in cui i numerosi collezionisti europei ma anche extra-europei hanno potuto ammirare le principali novità mineralogiche, oltre che una vastissima scelta di vecchi e nuovi campioni per tutti i gusti e per tutte le tasche offerte da un ampio numero di espositori.  

Nel seguito cercheremo di riassumere le principali note relative al mondo dei minerali emerse dalla corrente edizione.

- Europa -

Dall'Europa una vasta serie di pezzi storici e alcuni interessanti nuovi ritrovamenti; sicuramente tra questi ultimi merita rilievo il ritrovamento di Oro dalla Miniera di Brusson in Italia di cui parleremo più ampiamente in seguito.  Relativamente alla zona alpina sicuramente di rilievo una serie di campioni vecchi e altri più recenti di Epidoto associato con Bissolite dall'Austria, alcuni bei campioni di Fluorite Rosa, alcune ametiste alpine e di rilievo una serie di smoky quartz e gwindell di assoluta qualità (purtroppo con prezzi molto elevati).   Dall'Inghilterra alcuni campioni di Botallackite da Cligga Head di ottima qualità e poi classiche fluoriti dalla Rogerly Mine. Dall'Ucraina alcuni notevoli esemplari di Heliodoro. Per il resto una ampia varietà di campioni da località classiche europee in genere di ottima qualità e derivanti da vecchi ritrovamenti.

Ilvaite e Prasio - Isola di Serifos (Grecia)

Botallackite  - Cligga Head (Inghilterra)

Manganite - Germany

Epidoto e Bissolite- Austria

Fluoriti Rosa - Svizzera

Mix Alpini - Svizzera

- Africa -

All'interno della manifestazione alcune interessanti novità dall'Africa, tra le quali la più rilevante una bella serie di Olmiiti e Poldevarditi molto brillanti e con colore rosso e arancio dalla miniera di N'Chwaning II in Sud Africa, sempre dal Sud Africa un ottimo lotto di Fluoriti Verdi in grossi aggregati di colore verde bottiglia da Orange River, inoltre interessanti esemplari  di Shattuckite; in fiera si potevano inoltre ammirare alcuni vecchi campioni di Rhodocrositi da N'Chwaning.   Dalla Namibia un nuovo ritrovamento di Ajoite in quarzo già presentato a Tucson.  Dalla Tanzania una buona varietà di Spessartine di colore arancio in cristalli sciolti e su matrici a prezzi migliori rispetto a quanto offerto sullo stesso materiale a Tucson.  Dal Marocco la solita varietà e quantità di materiale tra cui e' opportuno segnalare begli esemplari di Proustiti da Imiter, Wulfeniti di colore rosso arancio da Mibladen, ottimi campioni di Roselite da Bou Azzer.   Da un recente ritrovamento sicuramente da sottolineare  grossi cristalli di Hematite associati con cristalli di Rutilo provenienti dallo Zambia.  Infine dal Madagascar interessanti Brookiti in cristalli sciolti associati con piccoli cristalli di Anatasio da Fitampito.

Proustite - Imiter Mine (Marocco)

Rhodocrosite - N'Chwaning Mine (Sud Africa)

Spessartine - Tanzania

Ajoite in Quartz - N'Chwaning Mine (Sud Africa)

- America -

Le principali novità soprattutto dal Perù con ottimi campioni di Hubneriti su quarzo dalla miniera Mundo di Huamachuco, molto estetici  inoltre alcuni campioni di Siderite su Calcopyrite dalla miniera  Paloma in Huancavelica, belle Rhodocrositi da Hucuchacua e alcune notevoli Fluoriti rosa verdi dalla famosa miniera di Huanzala, da segnalare dalla Argentina un nuovo lotto di estetici campioni di Hematite pseudomorfa di Magnetite da Payun Matru Volcano, Mendoza.

Hubnerite e Quarzo - Mundo Mine (Perù)

Hematite pseudomorfa di magnetite - Payun Matru Volcano (Argentina)

Fluorite Rosa - Huanzala (Perù)

Siderite su Calcopyrite - Huancavelica (Perù)

Fluorite - Illinois (USA)

Tormaline - Minas Gerais (Brasile)

- Asia e Russia -

In questa edizione veramente pochi nuovi campioni dalla Russia se si eccetua per alcuni notevoli campioni di Quarzo Rosso dalla classica miniera di Dal'negorsk.   Alcuni interessanti esemplari invece da altri paesi asiatici: dall'Iran interessanti Wulfeniti dalla miniera di Ahmad Abad in Yadz e Cerussiti  dalla miniera di Nakhlak; infine alcune notevoli Phenaciti dalla Birmania.

Quarzo Rosso - Russia

Wulfenite - Ahmad Abad (Iran)

 

Phenakite - Birmania

 

- Cina -

Dalla Cina una edizione forse in tono minore senza nessuna reale novità se si eccettuano alcune nuove tipologie di Fluoriti e di Calciti come al solito molto estetiche, una serie di cristalli di Antimonite immersi in cristalli trasparenti di Calcite gialla (belli ma molto costosi), da segnalare inoltre alcuni ottimi campioni di Veszylite su Emimorfite blu.  Per il resto buoni campioni di Euclasio e di Argento

Pyromorphite - Daoping (Cina)

Euclasio - Cina

Bournonite - Yaoganxian (Cina)

Argento - Cina

- Pakistan & Afghanistan -

Buona qualità e adeguata varietà di specie da queste regioni anche se non erano disponibili effettive novità o nuovi ritrovamenti; da segnalare comunque alcuni campioni di Zirconi rossi da Gilgit area.

Apatite - Pakistan

Zircone Rosso - Pakistan

- India -

Nella mostra la solita ricchezza quantitativa di classici minerali indiani: a basso costo e molto estetici.   Ricercando tra i numerosi banchi di commercianti indiani e spesso mescolati a materiale di qualità medio bassa si sono potute osservare alcuni novità: ad esempio interessanti Powelliti quasi trasparenti su stilbite molto brillante, una serie di zeoliti rare come Epistilbite e Goosecreekite inoltre alcune belle fluoriti globulari rosse e gialle.

Yougawaralite - India

- Australia - 

In accordo con la mostra tematica principale legata all'Australia alcuni stand offrivano campioni di Crocoite di notevole livello con grossi cristalli di colore rosso vivo

Crocoite - Dundas, Tasmania (Australia)

 

  HOME11.gif (6343 byte)
Mineral Shop   Back to Portal Munich 2008
Show Report
e-mail us