Bologna Mineral's Show

For the English version click here

Bologna 2001 Bologna 2000

Anche quest'anno la prima e principale esposizione mineralogica italiana della stagione finita: la trentatreesima esposizione del minerale di Bologna.

In questo articolo, come di consueto, vengono esposte alcune nostre impressioni circa questo importante appuntamento del minerale.

bo2002_04.jpg (21810 byte) bo2002_03.jpg (22620 byte)
Vista generale Il nostro stand

Quest'anno era presente una sezione di una ventina di vetrine per la parte speciale dedicata alla collezione mineralogica del  National Museum of Natural Sciences di Parigi

Era molto interessante e divertente un'altra sezione dedicata ai visitatori piu' giovani, una sorta di "Jurassic park "  con modelli completi di dinosauri nel loro habitat ricostruiti ed un gioco di pesca dell'oro.

bo2002_18.jpg (15959 byte)

Durante i tre giorni di esposizione vi sono stati tantissimi visitatori da tutta Europa, specialmente, chiaramente, il Sabato e la Domenica.


Come ormai purtroppo sta diventando sempre piu' frequente, specie in Italia, vi erano molti commercianti e pochissimi ricercatori . Nessuna novita' di rilievo, ne' dall'Italia , ne' a livello mondiale. 

Tra le novita' piu' interessanti, alcune nuove Apofilliti verdi dall'India di ottima qualita' . Questi pezzi sono apparsi sul mercato per la prima volta durante l'autunno 2001 alla mostra di Monaco, in Germania. Voci tra gli addetti ai lavori indicano che ormai la zona di ritrovamento e' esaurita, e cosi' i prezzi sono andati alle stelle, .... ma forse conviene aspettare per vedere se la notizia e' vera o si tratta di un trucco, tipo quello della Cavansite quando era apparsa per la prima volta sul mercato.

Tra i minerali italiani, nessuna novita' di rilievo: molti buoni zolfi siciliani, alcune belle vesuvianiti da Bellecombe, belle antimoniti e gessi toscani e pochi minerali alpini. .

Dall'Europa e Russia vi erano molti espositori con interessanti minerali da Dal' gernosk, ma non eccezionali. Un paio di commercianti esponevano notevoli e rare specie dal massiccio di  Lovozero come Elpiditi e Villaumiti. Interessanti i campioni di realgar ed altre specie da  Baia Mare in Romania. .

Dalla Cina vi erano le consuete fluoriti e scheeliti, e alcuni interessanti campioni di spessartina con quarzo affumicato. 

Interessanti come sempre i minerali provenienti dal Pakistan, come usuale minerali gemmosi di straordinaria bellezza. 

Quest'anno gli espositori marocchini eponevano materiale complessivamente di non eccelsa qualita': vanadiniti di bassa qualita' e azzurriti. Nel novero del materiale esposto, generalmente di non buona qualita', siamo riusciti a trovare delle interessanti Apatiti verdi ed alcune notevoli Skutteruditi.

 

Come e' ormai consuetudine, l'organizzazione della mostra e' stata di ottimo livello, anche se la porzione riservata ai minerali da collezione si va' sempre piu' riducendo e  i ricercatori italiani non partecipano ormai piu'......

Qui di seguito riportiamo alcune fotografie della collezione del museo parigino ed alcune foto dai banchi degli espositori.

E' tutto per quest'anno.... arrivederci alla prossima edizione!!!

tbo2002_07.jpg (14634 byte) bo2002_10.jpg (16756 byte)
Quarzo da La GArdette - F

- Paris Museum collection -

Helvite dalla Cina

- Paris Museum collection -

bo2002_08.jpg (15099 byte) bo2002_09.jpg (16020 byte)
ULLMANNITE da Masaloni - Sardegna

- Paris Museum collection -

Argento da Sardegna

- Paris Museum collection -

bo2002_15.jpg (15907 byte) bo2002_14.jpg (15679 byte)
 Apophyllite verde , India Smithsoniti messicane
bo2002_05.jpg (21469 byte) bo2002_16.jpg (15628 byte)
Selezione di campioni "top" Tanzanites !!
bo2002_17.jpg (15789 byte) bo2002_13.jpg (16302 byte)
   

 

    BACK to HOME PAGE