Speciale Isola d'Elba

 

L'Isola d'Elba e' sicuramente, tra i collezionisti di minerali uno dei siti italiani piu' famosi al mondo, sia per gli eccezionali campioni che questa ha dato (....e in alcuni casi continua a dare ) sia per l' estrema varieta' di minerali che e' possibile trovare su questa non grande isola del Mar Tirreno.   In questa breve nota non avremo l'ambizione di fornire una conoscenza assoluta sulla mineralogia dell'isola ma almeno un veloce inquadramento delle principali localita' di ricerca sull'isola e dei principali minerali che e' possibile trovare.

 

Inquadramento della localitą

L'Isola d'Elba si colloca nel Mar Tirreno a poche miglia dalle coste toscane; la mineralogia dell'isola risulta sfruttata sin dall'epoca romana e fino a pochi decenni fa l'estrazione mineraria risultava ancora  la principale risorsa economica.  Ad oggi questa e' stata invece completamente dismessa e sostituita dallo sfruttamento turistico delle coste dell'isola e del suo entroterra.  A testimoniare il forte coinvolgimento minerario restano comunque le numerose aree estrattive ( tutte acielo aperto ) e le abbandonate strutture di raffinazione che, per le persone che sono interessate costituiscono un interessantissimo tour culturale di storia della mineralogia.

 

 

Inquadramento Geologico

La geologia dell'Elba č piuttosto complessa: andando da est verso ovest si possono riconoscere, impilate una sopra l'altra, le varie unitą tettoniche appenniniche (serie toscana, complesso subligure e liguride). Le mineralizzazioni di questa parte dell'isola sono quindi di origine sinsedimentaria e diagenetica. Nella parte occidentale (M.Capanne) le mineralizzazioni sono legate alla messa in posto di un batolite granitico e al metamorfismo di contatto che ha interessato le rocce nelle immediate vicinanze di questo.

 

Localita' di ricerca sull'Isola

Area delle Pegmatiti: Uno dei motivi principali per cui questa isola e' famosa in tutto il mondo dei collezionisti di minerali e'tormalina.jpg (20876 byte) sicuramente legato alle fantastiche Tormaline, associate ad altri minerali tipici delle pegmatiti, che in passato ( ma anche piu' di recente ) sono state trovate sull'isola.  L'area di interesse si colloca nella porzione orientale del Monte Capanne

- Minerali Principali:   le principali mineralizzazioni di questa area sono:

Riguardo a questa tipologia di minerali le piu' famose localita' sono:

Grotta D'Oggi: La localita' si trova nella valle del fosso bovalico tra S. Piero e S. Ilario ed e' facilmente individuabile poichč č l’unico sperone granitico che affiora nella zona, grottadoggi.jpg (22445 byte)....un po' piu' complesso e' raggingere il sito in quanto e' necessario immergersi  in una folta macchia mediterranea che in determinati momenti rende veramente difficoltosa il cammino.   L'affioramento pegmatitico e' ben definito e in parete sono ancora visibili alcuni  dei filoni pegmatitici originari,  alla base e' inoltre presente una vasta discarica che da modo agli appassionati di sviluppare una ricerca che pero' in massima parte porta al ritrovamento di campioni da micromounts.

Filone della Speranza: si trova nelle falde rocciose poste alla base del cimitero di San Piero in Campo; ad oggi le sacche pegmatitiche sono state completamente scavate e anche la ricerca in discarica risulta poco redditizia in quanto sbriciolata dai precedenti ricercatori.

Valle dei Forcioni: si trova nella zona a monte di S. Ilario e ultimamante ha dato buoni campioni di tormalina.

Area delle Miniere di Pirite/Ematite: Sicuramente un'altra valida ragione a cui e' legata la notorieta' dell'isola tra i collezionisti sono i fantastici campioni di Pirite ed Ematite che, quando le miniere erano ancora attive, sono state rinvenute sull'isola.    Ad oggi tutte queste miniere a cielo aperto sono tutte chiuse e la ricerca di fatto e' proibita, anche se addentradosi nei sentieri fra la vegetazione e' possibile raggiungere queste cave e passeggiare tra gli enormi gradoni che le caratterizzavano.   Per quanto riguarda i risultati della ricerca raramente hanno la possibilita' di essere significativi, pero'......

- Minerali Principali:   le principali mineralizzazioni di questa area sono:

Riguardo a questa area le piu' famose localita' sono:

Valle Giove: e' una enorme miniera raggiungibile dalla strada che da rio Albano porta a Cavo lungo un sentiero nella vegetazione;giove.jpg (11679 byte) il cantiere e' molto interessante e lungo i gradoni sono visibili le enormi vene di pirite e/o di ematite.  La ricerca puo' portare al ritrovamento di qualche campioni di ematite lamellare e xx di pirite variemente intersecati.

Baceno: i cristalli di ematite provenienti da questa miniera sono sparsi nelle collezioni di mezzo mondo e restano ineguagliabili per dimensioni, lucentezza e iridescenza.   Purtroppo anche questa miniera risulta ormai chiusa anche se in determinati periodi dell'anno vengono organizzate dal comune di Rio Marina sessioni di ricerca al suo interno ( ....con scarse possibilita' di trovare qualcosa di interessante )

Terranera: si trova lungo la costa a fianco di una spiaggia nera di ematite, in parte e' occupata da un laghetto che ne ha riempito buona parte del cantiere.

 

Area delle Miniere di Punta Calamita: Sicuramente un'altra area di forte interesse collezionistico  in cui sono stati rinvenuticalamita.jpg (11460 byte) ottimi campioni di malachite, crisocolla ma anche gesso, granati ecc.  La si raggiunge partendo dal paese di Capoliveri e seguendo le indicazioni per Punta Calamita; da qui si arriva alla Miniera e subito sono facilmente distinguibili i vari cantieri Vallone,Antenna Polveraio, Macei alto, Macei basso e Punta Rossa.  

 

 

 

  BACK to HOME PAGE