Sulfosali da Saint Pons (FR)

For the English Version click here

 

La ricerca di solfosali nei calanchi argillosi diSaint Pons (Alpi dell'Alta Provenza, Francia) ha avuto inzio a partire dal 1987 e da allora ha portato al ritrovamento di campioni diMvc-283s.jpg (7856 byte) notevole interesse collezionistico che ne hanno esteso la fama a livello internazionale; molti sono infatti stati gli articoli su numerose riviste specializzate: Le Regne Mineral (nr. 15 - 1997 ), Lapis ( ? ), Canadian Mineralogist ( Vol. 17 - 1979 ), Mineralogical Record (Vol. 24 - 1993)  Da questa area provengono una serie di campioni di alcune tipologie di solfosali come Calcostibite e Zinkenite, che non hanno paragone a livello mondiale, e infatti alcuni di questi figurano ora in collezioni internazionalmente conosciute.    Ovviamente la ricerca in queste zone e' una ricerca molto specializzata ristretta ai collezionisti che hanno i Solfuri come tema principale della loro collezione.

 

 

Inquadramento della localitą

I calanchi di argilla nera su cui si svolge la ricerca si estendono a corona intorno a tutta la vallata di Barcelonette in Francia di cui Saint Pons e' un paese limitrofo.   Da un punto di vista paesaggistico tutta la valle e' molto bella e in essa e' molto sviluppata l'attivita' turistica specie nei mesi estivi.   Barcelonette nel panorama delle Alpi francesi si caratterizza per la presenza di un numero notevole di residenze signorili costruite verso la fine del secolo scorso e per numerosi riferimenti al mondo messicano (a iniziare dalle caartteristiche somatiche di alcuni dei ubaye2.jpg (17703 byte) dei suoi abitanti): questo e' dovuto al fatto che nei secoli passati da queste zone si e' verificata una forte emigrazione verso il Messico dove i suoi abitanti si sono distinti nella produzione e nel commercio di tessuti; molti di questi poi, una volta raggiunta la ricchezza, sono rientrati nella cittą  di origine costruendovi nuove residenze.    Raggiungere l'area di Saint Pons dalla Francia e' agevole sia dalla costa azzurra che dalla zona alpina diAlbertville, dall'Italia invece la si puo' raggiungere dal passo della Maddalena o dalla Val di Susa.   

 

Inquadramento GeologicoMvc-282s.jpg (7189 byte)

Da un punto di vista geologico la zona si inquadra nel settore delle Alpi occidentali francesi e in particolare all'interno della finestra tettonica di Barcelonette formatasi in etą Giurassica; da un punto di vista morfologico tale area si e' sviluppata secondo un andamento calanchivo costituito da marne e argille nere.  Le mineralizzazioni a solfosali di Piombo e Rame e' sviluppata in modo sparso nei calanchi all'interno delle lenti di siderite.  Dal punto di vista della genesi del giacimento mineralizzato a solfosali non c'e' ancora piena coincidenza di vedute sulla sua formazione anche se probabilmente hanno contribuito diversi fattori.

 

Sviluppo della ricerca

Il ritrovamento dei minerali avviene all' interno di lenti di siderite, incassate nelle marne e argille nere di eta' Calloviana-Oxfordiana.   Lo sviluppo della ricerca si basa quindi nella individuazione sulle pareti dei calanchi delle lenti mineralizzate a siderite su cui siano individuabili i caratteristici  segni verdastri che segnalano la presenza di Solfuri e a seguire lo scavo di trincee per seguire tali tracce e per verificare se queste si mineralizzano in modo consistente in fessure con la presenza di calcite.    La ricerca in condizioni climatiche normali e' molto piacevole, anche se un po' faticosa, ....puo' invece diventare un supplizio nel caso questa debba essere fatta sotto la pioggia.

Mvc-284s.jpg (14137 byte)

Principali Mineralizzazioni

Boulangerite (Frequente) - si presenta in forma di aggregati di fini cristalli aciculari impiantati sulla sfalerite massiva

Bournonite (Rara) - in bei cristalli prismatici ben definiti a terminazione piatta

Calcostibite (Rara) - e' sicuramente uno dei minerali piu' famosi dell'area, si presenta in cristalli prismatici con varie terminazioni e con dimensioni da pochi mm a piu' di 10 cm

Zinkenite (Poco Frquente) - si rinviene in cristalli in cristalli aciculari con terminazione tronca a volte in aggrgati globulari e sferici

Dadsonite (Poco Comune) - questo raro solfuri si presenta in fini cristalli aciculari prismatici inclusi all'interno della calcite

Tetraedrite (Poco Frequente) - interessante quando si presenta in forma cristallina con bei cristalli ben definiti fino a 1 cm

Siderite (Comune) - e' il minerale principale delle lenti mineralizzate e all'interno delle sue geodi si rinvengono i solfosali

By Carlo

    BACK to HOME PAGE