InnSuites
Hotel

Da quando abbiamo iniziato a frequentare  la Mostra di Tucson la visita all'InnSuites Hotel rappresenta il punto di partenza con cui percepire le sensazioni della edizione in corso.   Infatti in questo Hotel, rilassante e sempre ben organizzato, si raccolgono le esposizione di ricercatori, di piccoli commercianti e di alcuni tra i pił interessanti top dealer in una interessante alternanza di diverse tipologie di camere.  La visita di questa manifestazione richiede sicuramente una intera giornata, e porta ad avere una prima impressione di quello che sta succedendo nel mondo dei minerali a livello internazionale.

In questa edizione della manifestazione sicuramente da mettere in evidenza tra i nuovi ritrovamenti i nuovi Realgar provenienti da Baia Sprie in Romania, di colore rosso intenso, leggermente opachi, con cristalli in evidenza di notevoli dimensioni,fino a 2 cm..   Dalla Russia invece un bel lotto di Orpimento di colore arancio intenso su matrice.

Altra novitą sono le Sphaleriti verdi provenienti dalla Commodore Mine in Colorado, estremamente interessanti per la particolare associazione con Ametista e Galena, con il solo difetto del prezzo piuttosto elevato.  Sempre dagli Usa un nuovo ritrovamento di tormaline policrome in matrice provenienti da Mt. Mica Mine - Maine. I campioni presentati qui sono inclusi in matrice, ma sono stati ritrovati cristalli isolati perfettamente trasparenti fino a 3 cm.  Dal Colorado un nuovo rtrovamento di Hematite raggiata in cristalli neri ben sviluppati fino a 4 cm in lunghezza. Dal Canada alcuni interessanti Fosfati in parte gią conosciuti e altri minerali.

Dal Pakistan alcune ottime esposizioni e una serie di nuovi campioni: molto belle Scheeliti in associazione con quarzo, brillanti e ben definite, notevoli Chondroditi con cristalli fino a 1 cm in associazione con quarzo, brillanti e ben definite Titaniti di colore marrone e trasparenti, infine alcuni nuovi ritrovamenti di Apatiti: dal confine tra Pakistan e Afghanistan alcuni pezzi di colore scuro determinato dalle inclusioni di tormaline nere, altri di colore verde con cristalli brillanti e ben definiti.   Inoltre sempre dal Pakistan alcune ottime Acquamarine, Fluoriti rosa e verdi, Herderiti su matrice e altri minerali tipici di questa nazione.

Dall'India notevoli campioni di Thomsoniti di colore da bianco a giallo ocra, nuove associazioni di apofillite trasparente su stilbite di arancione intenso, alcuni nuovi campioni di apofillite verde raggiata cubica su stilbite bianca (da Momin Akhada - Ahmad Nagar), infine estetici pezzi di stalattiti rosa ricoperti da apofillite bianca e stilbite.

Dal Sud America da sottolineare le nuove Apatiti Rosa provenienti da La Marina, Colombia, di colora rosa  e brillanti, simili a quelle pił note pakistane; dal Brasile un nuovo ritrovamento di Acquamarine Gosheniti di dimensioni giganti su muscovite (Conselheiro - Minas Gerais), poi simpatiche apatiti opache azzurre e incredibili campioni di Kunziti di dimensioni notevoli.

Sicuramente da evidenziare le esposizioni di Oro proveniente da diverse localitą soprattutto Australiane e Americane con campioni di assoluto valore,  sia su matrice che come pepite.

Da evidenziare inoltre in diverse esposizioni  i campioni provenienti da alcune vecchie collezioni americane con alcuni vecchi campioni di Franklin, poi alcuni pezzi di assoluto valore dallo stato dell'Arizona (alcuni fotografati in diverse pubblicazioni)  provenienti dalla Collezione di Martin Zinn.

In merito alle altre numerosissime cose da evidenziare una serie di notevoli pezzi di Rame del Michigan e altri classici campioni, anche se rispetto alle edizioni precedenti in tono minore come qualitą e quantitą di campioni esposti.  In generale non molti campioni rappresentativi dalle localitą classiche come le Tormaline di Pedernera (Brasile), le Amazoniti del Colorado, le Wulfeniti dalla Red Claud o da Los Lamentos.


HOME11.gif (6343 byte)
Mineral
Section
Tucson Home Report e-mail us